Venerdì, 09 Novembre 2012 20:00

Chiediamo ancora Chiarezza sui conti dell'Enpam: E’ un nostro DIRITTO .

Scritto da
  • dimensione font riduci dimensione font aumenta la dimensione del font
  • Stampa
  • Email
  • Video
Vota questo articolo
(0 Voti)

Sette presidenti, degli Ordini Provinciali ( tra i quali Milano e Bologna) e ben dodici medici componenti con varie cariche nella Fondazione ENPAM , chiedono chiarezza sui conti dell'Enpam. La CIPe si associa alla richiesta .

I firmatari si sono rivolti ai ministeri del Lavoro, dell'Economia e della Salute muovendo dubbi sui dati della Cassa di previdenza relativi alla sostenibilità economica da qui a cinquant'anni. "Se ne deduce che l'Enpam non disporrebbe delle entrate necessarie per pagare le pensioni ai medici che negli anni a venire si ritireranno”. “Secondo uno studio dell'ordine di Bologna (clicca in basso per scaricare il Bollettino: lo studio è da pagina 22 a seguire) già reso noto a luglio ai tre Ministeri – afferma Roberto Carlo Rossi, presidente dell'Ordine di Milano - la Fondazione registrerà una significativa riduzione del numero dei medici iscritti nel breve e nel lungo periodo: 50mila in meno per il 2019, tra i 70mila e i 100mila in meno dal 2020 al 2034. Se ne deduce che l'Enpam non disporrebbe delle entrate necessarie per pagare le pensioni ai medici che negli anni a venire si ritireranno”. Da qui la richiesta inoltrata ai Ministeri dai dodici firmatari: “Le autorità di controllo - aggiunge Rossi - devono fare luce sulla situazione: nel caso le nostre stime fossero confermate, vogliamo capire come per l'Enpam si prospetti un rischio di questo genere a fronte di un patrimonio accertato di 12,5 milioni di euro”. Ma nel documento si torna a parlare sulla vicenda del ginecologo siciliano Giansalvo Sciacchitano, allontanato a settembre dal Consiglio di amministrazione dell'Ente. Rossi e colleghi chiedono, infatti, ai Ministeri di verificare la legittimità della decisione assunta dal Cda della Fondazione. “L'allontanamento di Sciacchitano - conclude Rossi - è un atto esecrabile da un punto di vista umano e privo di qualsiasi fondamento, da un punto di vista giuridico. Anche in questo caso vogliamo che le Autorità intervengano per fare chiarezza”. Anche Bruno Di lascio, presidente dell’Ordine di Ferrara in passato ha mosso critiche sui conti Enpam: Di Lascio ha passato al setaccio il bilancio muovendo una serie di rilievi (clicca in basso per scaricare il commento di Di Lascio al bilancio Enpam).

Letto 3938 volte Ultima modifica il Martedì, 27 Dicembre 2016 22:01

Video

Bussola Image Banner 468 x 60
BOTTEGA VERDE
Creato e Gestito da Italian Solution